terremoto amatrice

Terremoto Amatrice: Si continua a cercare con i droni

I vigili del fuoco continuano a cercare con i droni

Nonostante siano passati quasi 10 giorni dal terremoto che ha colpito le province di Rieti ed Ascoli Piceno, nello specifico i piccoli comuni di Amatrice, Accumoli ed Arquata del Tronto, le ricerche continuano senza sosta. Ed anche in questa occasione, sono stati impiegati i SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), per aiutare i vigili del fuoco nelle ricerche.

Tipologie dei droni impiegati

I droni che sono stati impiegati nelle operazioni che si stanno ancora svolgendo, sono di due tipologie differenti: – I droni ad ala Fissa, utili per le aeromappature; – I droni ad ala Rotante, utili soprattutto per i soccorsi. Proprio l’utilizzo di questi ultimi è stato essenziale per analizzare la pericolosità degli edifici che si trovano nelle zone situate nell’epicentro del terremoto.
Grazie alle ricerche con i droni, è stato possibile limitare l’accesso ad alcune zone nelle quali ergevano degli edifici pericolanti.
Anche la sicurezza dell’azione dei vigili del fuoco sul campo è stata sorvegliata dai droni. Considerate che i tecnici di volo dei droni, facenti parte dei vigili del fuoco, hanno svolto circa 9 ore di volo. Tutto questo, al giorno d’oggi, gli ha permesso di avere una panoramica completa dei danni causati dal terremoto sul piccolo comune Reatino. Ma non solo, sono stati estremamente utili anche per capire su quali zone poter continuare a cercare eventuali dispersi tra le macerie.

Il video del drone sul Centro Storico di Amatrice

Qui di seguito, potete visionare uno dei primi video registrati dai droni ad ala rotante dei vigili del fuoco che sono stati utilizzati per avere un quadro della situazione di Amatrice dall’alto a qualche ora dal terremoto. terremoto amatrice Clicca qui per visualizzare il video. Il centro di Amatrice è praticamente spaccato a metà e come noterete la situazione è veramente disperata.
Dal 24 Agosto, centinaia di vigili del fuoco e volontari il loro contributo, lavorando senza sosta.
Si può dire che, in questi casi specifici, l’avanzamento della tecnologia nel campo dei SAPR è stata estremamente utile e all’avanguardia. DroniOnline.net si stringe a tutte quelle famiglie che, in un modo o nell’altro, sono state colpite da questa orribile tragedia.